Estate, inverno… non fa differenza: ogni volta che arriva la bolletta dell’energia elettrica la apriamo con trepidazione, e il più delle volte leggere quel totale ci mette rabbia, quando non preoccupazione. Eppure abbassare le nostre spese per l’elettricità non è difficile! Ecco cinque trucchetti che vi aiuteranno a temere meno l’arrivo della bolletta.

1. Potete sostituire tutte le vecchie lampadine a incandescenza di casa con delle lampadine compatte fluorescenti. Certo, c’è una spesa iniziale, e potreste pensare che non possa poi fare tutta questa differenza: ma le cose sono molto diverse. Una lampadina fluorescente dura circa dieci volte più di una ad incandescenza, e ha un consumo fino al 75% inferiore: questo significa che ripaga il proprio costo in circa sei mesi, e diventa un risparmio per tutto il tempo successivo.

2. Il vero posso dove finiscono i soldi che pagate per l’elettricità sono i sistemi di riscaldamento e di raffreddamento. La soluzione migliore è quella di fare un piccolo investimento e inserire nell’impianto un termostato programmabile, così da distribuire in maniera più intelligente il consumo durante le ore del giorno. Potete consumare meno energia di notte, quando dormite al caldo sotto le coperte, e scaldare la casa giusto in tempo per svegliarvi piacevolmente, e allo stesso modo trovare la casa ben calda – o fresca – al vostro rientro dal lavoro senza dover consumare corrente elettrica per tutto il giorno.

3. Controllate l’isolamento termico dell’edificio: è spesso sorgente di fughe di calore che costano denaro sonante. Isolare correttamente il vostro tetto non vi costerà altro che un fine settimana di lavoro, un po’ di materiale, e la pazienza di documentarvi su come effettuare il lavoro – e vifrutterà un risparmio sulla bolletta che può arrivare fino al 30%. E non dimenticate di controllare porte e finestre: anche da lì ogni spiffero rappresenta una fuga di calore, e quindi di denaro. Basta una candela per verificare, e un tubo di silicone per risolvere il problema definitivamente e risparmiare ancora di più.

4. Un altro vero e proprio pericolo per le vostre tasche sono quella marea di dispositivi elettrici ed elettronici che tutti lasciamo collegati tutto il tempo: quella piccola luce che ci dice che il dispositivo è pronto a ricevere i nostri comandi consuma costantemente un filo d’energia, e complessivamente questo consumo ammonta a diversi miliardi di euro ogni anno. Risparmiamo, per ridotta che sia, la nostra parte!

5. Considerate seriamente la possibilità di aggiungere alla vostra casa delle sorgenti d’energia rinnovabili, come quella eolica o quella solare. In molti casi una corretta disposizione di pale eoliche o pannelli solari – che si fanno man mano meno ingombranti e più performanti con il passare del tempo – può ridurre anche drasticamente la vostra bolletta, quando non addirittura creare energia