Quando un’azienda si trova di fronte alla necessità di far effettuare delle traduzioni tecniche, diventa necessario mettere da parte ogni considerazione legata al risparmio e concentrarsi invece assolutamente sulla qualità. Se ci pensiamo, infatti, capiremo ben presto che fra tanto materiale di marketing che possiamo produrre, anche di eccellente qualità, nessuno dei nostri testi avrà mai la diffusione, e soprattutto la cruciale importanza e ricaduta a livello di immagine, vantata dai nostri materiali tecnici, che si tratti di manuali o di schede tecniche. La loro correttezza assoluta è una garanzia, sia per noi che per i nostri clienti.

E le traduzioni tecniche sono, in un campo già difficile come quello della traduzione (che richiede sempre il compito non facile di trasformare non soltanto la grammatica e il lessico di un testo, ma proprio la sua maniera di esporre i concetti perché risulti fruibile e utile per un pubblico la cui mente è strutturata diversamente proprio per via della differenza di lingua) quelle più complesse, perché alla necessità di possedere elevate competenze linguistiche uniscono quella di avere una competenza tecnica specifica per comprendere il testo originale e trasportarlo nella lingua di destinazione. Un set di competenze che non è comune possedere.

Non possiamo dunque affidarci a qualsiasi traduttore, anche se perfettamente competente nella propria lingua, per un lavoro del genere: ce ne occorre uno che abbia profonda e comprovata conoscenza dei concetti e del lessico specifici del settore. E ancora più importante sarà scegliere un professionista di questo tipo quando la nostra traduzione avrà a che fare con un prodotto o una tecnologia del tutto nuova, per la quale va inventata e validata tutta una serie di termini, che richiederà studio e consulto con degli esperti del campo. Di sicuro, non sarà una spesa minore; ma la ricaduta positiva ne varrà sicuramente la pena.